Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, ACRAF S.p.A. utilizza dei cookie. ACRAF S.p.A. impiega cookies di terze parti che consentono, a queste ultime, di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Articolo

Irritazioni intime: quanto conta lo stress?

Tensioni nervose e ansia possono provocare arrossamenti e pruriti a livello vaginale. Anzitutto occorre evitare o quantomeno limitare le fonti dello stress. E in ogni caso è bene usare prodotti per l'igiene intima sicuri e clinicamente testati.

Stress e tensioni non influenzano solo l'umore quotidiano, ma anche la risposta del sistema immunitario. A farne le spese è anche l'intimo, il cui benessere dipende dalle secrezioni vaginali e dalla flora batterica presente negli organi genitali.

Alla base di infezioni e irritazioni c'è, infatti, l'alterazione dell'equilibrio fra i microrganismi che vivono nella vagina. Stile di vita frenetico e stress eccessivo indeboliscono il sistema immunitario, aumentando la proliferazione di alcuni microbi responsabili di infezioni.

Inoltre stress e tensioni riducono anche la produzione delle sostanze responsabili della lubrificazione vaginale. La conseguenza è una secchezza che può causare bruciori.

Per combattere il problema alla radice è indispensabile ridurre il più possibile lo stress, concedendosi momenti di riposo e serenità. Tuttavia, anche prendersi cura della propria igiene intima in modo corretto aiuta a contrastare infezioni e irritazioni. L'uso di un detergente che aiuti a mantenere il corretto pH vaginale e non danneggi la flora microbica può ridurre la probabilità di infezioni e irritazioni anche nei momenti di stress.